DALLA NATURA “LA CURCUMA” ANCHE PER PREVENIRE I TUMORI.

La curcuma longa  è una spezia indiana, appartiene alla famiglia delle Zingiberacee, utilizzata da almeno 5000 anni come medicina naturale. Ne è molto diffuso anche l’utilizzo in cucina ed è molto nota anche con il nome di Zafferano delle Indie il principio attivo di questa pianta, la curcumina, è contenuto nei rizomi.

L’India è il primo produttore mondiale di curcuma, con lo zafferano ha in comune il colore giallastro della polvere essiccata è  utilizzata anche come colorante per  i tessuti. La polvere di curcuma è anche un ingrediente del curry ed è presente in moltissimi piatti asiatici. La medicina ayurvedica attribuisce alla pianta numerose proprietà mediche ed in India è molto utilizzata come antisetticoper ferite da taglio, scottature e contusioni.

Ha proprietà: antinfiammatorieantiossidantieupeptichecoleretiche,  colagoghe ed immunostimolanti. Viene utilizzata a scopo terapeutico per curare: turbe dispeptichedispepsia funzionalecolecistite non ostruttivadispepsia biliaremalattie epatichemalattie infiammatorie e degenerative croniche e. per prevenire alcuni tipo di cancro, in particolare il cancro del colon e  il cancro del polmone, entrambi purtroppo molto diffusi.

Quando la curcuma viene impiegata a scopo terapeutico non devono essere assunte preparazioni erboristiche tradizionali, ma farmaci specificamente testati contenenti la curcumina come principio attivo, per chiarimenti sulla  posologia e gli eventuali effetti collaterali si rimanda chiaramente al medico di fiducia che ha somministrato il trattamento.

I ricercatori hanno individuato molte importanti proprietà nei vari elementi che compongono la curcuma, ma l’aspetto più rilevante è costituito proprio dalla presenza della curcumina  che ha mostrato di possedere proprietà: anticoagulantiantitromboticheantipertensive, antinffiammatorieipocolesterolemizzantiantiossidantiantivirali ed epatoprotettive.

Semplificando aiuta a prevenire le trombosi, abbassa la pressione sanguigna, agisce  contro le infiammazioni, abbassa il livello di glicemia nel sangue, combatte i processi ossidativi, uccide i virus, protegge il fegato e non credo sia poco!

Come antiossidante e quindi anche come antietà  il potere della curcumina è 300 volte superiore a quello della diffusissima vitamina E.

Tutto ciò è veramente molto interessante e rilevante ma quello che è straordinario e che dovrebbe essere di pubblico dominio è che la curcuma, nella sua interezza,  in alcune ricerche in vitro si è effettivamente dimostrata capace di inibire la proliferazione delle cellule tumorali, in poco parole è un antitumorale naturale.

A detta dei ricercatori, spesso in associazione con chemioterapia, la curcumina potrebbe essere utile  in almeno 8 tipi di tumori: polmoni, boccacolonfegatorenepellemammella e leucemia, del resto tra le infiammazioni croniche e le degenerazioni tumorali c’è uno stretto e comprovato legame.

E’ stato inoltre dimostrato che la curcumina applicata  topicamente,  aiuta a combattere l’artrite che è  infatti, una malattia infiammatoria cronica su base genetica.

Le aziende farmaceutiche interessate alla produzione di farmaci a base di curcumina non hanno visto il loro brevetto riconosciuto di conseguenza, le poche  pillole attualmente in commercio sembrano essere molto costose così, a noi malati non resta che  combattere giornalmente  e sperare in una scienza “illuminata” e moralmente integra in grado di giungere in tempi brevi  alla più  grande scoperta del secolo, una sostanza in grado di sconfiggere il  cancro. Quello che comunque è certo è che tutte le strade devono essere tentate senza esclusione di colpi e che la logica dell’accaparramento del brevetto per puri scopi finanziari non può bloccare la Scienza, nata ed applicata dall’uomo dotato d’intelletto al fine di risolvere problemi e non il contrario!

In attesa di ciò credo sia buona cosa cominciare ad introdurre questa preziosa spezia indiana nella nostra alimentazione.

 

di Lauretta Franchini

Written By
More from l82

COME PREVENIRE LA GENGIVITE.

La gengivite, non è altro che l’infiammazione e gonfiore delle gengive provocati dalla placca...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *