LIPOSUZIONE O LIPOSCULTURA?

La liposuzione o liposcultura, è una tecnica di chirurgia estetica che consente di eliminare il grasso localizzato in determinate parti del corpo. I soggetti più indicati a sottoporsi  alla liposuzione sono le persone ancora giovani ed in buona salute, con una pelle elastica, che  potrà  facilmente adattarsi una volta eliminato il grasso.

Questa tecnica non è assolutamente consigliata  a scopo dimagrante; si indirizza piuttosto a soggetti che hanno un peso normale ma presentano accumuli adiposi in zone ben delimitate. Inizialmente, si ricorreva alla liposuzione per eliminare il grasso presente su addome e fianchi, cosce o glutei. Con il passare degli anni, questa tecnica è stata utilizzata anche per ginocchia, polpacci, braccia, collo e mento.

Talvolta si può ricorrere alla liposuzione nel quadro di una operazione di chirurgia plastica di ricostruzione.

A seconda della localizzazione e della quantità di grasso, l’operazione può richiedere o meno il ricovero. In funzione di questi due fattori, si procede a un’anestesia generale o locale. Quando il paziente è anestetizzato, il chirurgo pratica una piccola incisione di circa 1 cm nella zona da trattare, inserisce quindi una lunga cannula nell’incisione e la fa penetrare sotto la pelle, raggiungendo il grasso.

La cannula è collegata ad un apparecchio di aspirazione che creando il vuoto aspira il grasso. La cicatrice o le cicatrici, se le zone trattate sono varie, scompaiono rapidamente, l’operazione in sé non è dolorosa ma la convalescenza con i bendaggi, può essere lunga e difficile, per questo motivo vengono prescritti farmaci che danno sollievo al paziente.

Le eventuali complicanze sono le seguenti: edema e decolorazione della pelle per un mese o anche più; anormale aderenza della pelle al tessuto sottostante con pieghe e rigonfiamenti. Questa complicanza può essere eliminata con un nuovo intervento chirurgico; infezione o accumulo di sangue sotto la pelle; in rari casi, le conseguenze possono essere gravi se si produce accidentalmente un’embolia adiposa.

Nessun intervento chirurgico che sia estetico o meno, è totalmente privo di rischi, di conseguenza è indicato ricorrere alla chirurgia soltanto quando non esistono valide ed efficaci alternative e naturalmente occorre rivolgersi a strutture specializzate ed a  professionisti. Le strutture spesso private,  devono essere a norma, devono essere attrezzate  per  eventuali ricoveri, interventi salvavita e dotate di tecnologie adeguate.
di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *