PAPAVERI E BRONCHITI.

Il  papavero selvatico o “rosolaccio” come è comunemente chiamato, appartiene alla famiglia delle Papaveracee che comprende numerose piante erbacee, tra queste vi è anche il Papaver somniferum o Papavero da oppiodalle caratteristiche ben diverse dal comune papavero selvatico che possiamo comunemente coltivare nel nostro giardino.

Il papavero selvatico svolge un’azione sedativacalmanteantispasmodicaemolliente e favorisce la sudorazione in caso di stati febbrili. E’ efficace nelle coliche, negli stati ansiosi, nelle tonsilliti, nelle bronchiti e in particolare nelle tossi nervose ed è infine, un blando sonnifero.

Della pianta si utilizzano maggiormente i petali dei fiori, freschi o essiccati ed i semi. L’olio estratto dai semi viene usato principalmente a scopo alimentare. La pianta del papavero era conosciuta in antichità, infatti già nel 3000 a.C. i Sumeri la veneravano come pianta sacra e i suoi petali venivano impiegati sia come colorante che come medicinale. Il papavero selvatico è originario dell’Europa e dell’Asia.

Per preparare un infuso di petali di papavero per uso interno: sminuzzare in un mortaio un cucchiaino di petali di papavero essiccati; metterli in infusione  in una tazzina di acqua bollente per alcuni minuti circa, lasciare raffreddare e bere all’occorrenza. Questo infuso è indicato per insonnie lievistati di nervosismo e tossi notturne e va assunto la sera, prima di coricarsi.

Per preparare un infuso di petali di papavero  per uso esterno: mettere in infusione in mezzo litro di acqua bollente per circa 15 minuti una manciata di petali di papavero essiccati, lasciare raffreddare prima dell’uso. Fare lavaggi al volto con l’infuso di petali per uso esterno alla sera prima di andare a dormire aiuta a conservare la carnagione fresca e riposata.

Per preparare un decotto di petali di papavero: portare ad ebollizione1 litro di acqua, aggiungere5 grammi circa di petali di papavero essiccati, lasciar bollire per 10 minuti, togliere dal fuoco e lasciare raffreddare, quindi filtrare e conservare in una bottiglia di vetro scuro.

Il decotto è particolarmente indicato per curare: bronchiti, tosse e tonsilliti e vanno assunte tre tazze  nel corso della giornata. Per le  coliche è consigliato di prendere una tazza di decotto di petali di papavero una volta al giorno,  prima dei pasti principali, se però le coliche persistono occorre consultare il medico per gli approfondimenti del caso.

Se il tempo sarà clemente e ci sarà un bel sole ma, nei prossimi mesi i papaveri selvatici nei campi saranno pochi, noi capiremo il perché!

 

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *