IL LUPINO PER IL DIABETE LIEVE.

Il genere Lupinus, appartiene alla numerosa famiglia delle Papilionacee, comprende circa 200 specie di piante erbacee e suffruticose, annuali e perenni e di arbusti rustici e semirustici. E’ un genere molto antico, coltivato già dai tempi dei Greci e dei Romani, presso i quali godeva di una buona fama, la sua coltivazione sembra però essere ancora più antica, risalirebbe a 4000 anni a. C.

I piccoli semi di lupino hanno costituito in passato una preziosa risorsa come foraggio per il bestiame e come alimento per gli uomini. Gli antichi Greci consumavano già questi semi, che perdono il forte sapore amaro e, soprattutto la tossicità, con la bollitura e la prolungata immersione in acqua corrente.

Le piante appartenenti al genere Lupinus possiedono alcune proprietà medicinali, conosciute e apprezzate sin dai tempi più antichi, i principi attivi contenuti nei semi conferiscono a questi proprietà: vermifugheantiparassitarie e ipoglicemizzanti, assai utili nella cura del diabete, svolgono un’efficace azione nella cura della vitiligine, della crosta lattea e della forfora e sono indicati  in caso di eczemiherpesacne e affezioni della pelle in generale.

A scopo medicinale e alimentare vengono impiegati esclusivamente i semi essiccati.

Per curare le affezioni della pelle(eruzioni cutanee, vitiligine, herpes, ecc) è consigliato il decotto per uso esterno per prepararlo far bollire60 grammi di semi di lupino essiccati  in1 litro e mezzo di acqua, dopo 10 minuti dall’inizio dell’ebollizione togliere dal fuoco e  colare. Utilizzare il decotto così preparato per fare lavaggi, sciacqui, irrigazioni e per applicare impacchi e compresse, lasciando agire per 20-30 minuti.

In caso di diabete lieve, assumere durante il corso della giornata 3-4 tazzine di decotto di lupino per uso interno, per preparare questo tipo di decotto: fare bollire60 grammi di semi di lupino essiccati in1 litro e mezzo di acqua, dopo 10 minuti dall’inizio dell’ebollizione, togliere dal fuoco, lasciare riposare per 10 minuti, quindi colare e bere all’occorrenza. In erboristeria ed in farmacia  è possibile acquistare già pronto l’estratto fluido di lupino, sicuramente più pratico da assumere.

 

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *