IL TARASSACO UN DIURETICO NATURALE.

Molto probabilmente i primi ad utilizzare il tarassaco furono gli Arabi durante l’XI secolo, infatti è raramente citato negli scritti dei Greci e dei Romani, successivamente dal XVI secolo in poi s’impose come “droga” ufficiale presso tutti i farmacisti, che la indicarono con il nome di Herba taraxacom o Herba urinaria.

Il tarassaco, più comunemente conosciuto come “dente di leone” o “soffione”, è una delle pianta erbacee europee più utili e comuni. Appartenente alla numerosa famiglia delle Composite è originario dell’Europa e dell’Asia ed è normalmente considerato una pianta infestante.

Innumerevoli sono le sue proprietàamaro-tonichedigestivedepurative e lassative. Svolge un’ottima azione diureticaed è stimolante per l’appetito.

E’ particolarmente indicato per la cura dei disturbi epatici, specialmente itteriziacolecistiteipercolesterolemia , primi stadi della cura della cirrosi epaticaantireumatico ed antiartritico. Infine grazie alle sue proprietà depurative è utile nella cura di emorroidiverruche e dermatiti squamose. A scopo terapeutico vengono

utilizzate tutte le parti della pianta.

Per preparare un infuso di foglie di tarassaco: portare a bollore 1 litro di acqua, togliere dal fuoco e mettere a macerare 25 grammi di foglie. Lasciare raffreddare, filtrare e bere all’occorrenza. Per curare l’artrite reumatoide ed i reumatismi è consigliato di assumere un bicchiere di infuso di radice al mattino a digiuno prima di colazione.

Come sempre nelle erboristerie e nei negozi fitoterapici è possibile trovare molti prodotti a base di tarassaco.

 

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *