LA CANDIDOSI VULVO-VAGINALE UN PROBLEMA COMUNE A MOLTE DONNE.

La candidosi vulvo-vaginale è una forma di vulvo-vaginite ed è causata da un fungo la Candida Albicans, responsabile anche di micosi che colpiscono altre parti dell’organismo (mucosa boccale, polmoni). All’azione della Candida Albicans, (un fungo normalmente presente sulla pelle e sulle mucose dell’organismo, ma che può improvvisamente diventare patogeno) è da attribuire almeno un terzo di tutte le forme di infezione vaginale.

I sintomi sono: prurito intenso nella zona genitale, intensa sensazione di fastidio e di disturbo, perdite vaginali di colore biancastro A volte inoltre il prurito è associato a bruciore che può  sfociare in dolore vero e proprio e può creare diversi problemi durante il rapporto sessuale. Le infezioni da Candida, la cui incidenza è molto alta nel sesso femminile, non sono considerate delle patologie sessualmente trasmesse infatti, possono più facilmente contrarre una candidosi le donne diabetiche, quelle che fanno uso di contraccettivi orali o hanno di recente seguito una terapia antibiotica alquanto prolungata, nonché le donne gravide. Una volta effettuata la diagnosi attraverso un esame colturale, si attua la terapia, che prevede l’uso di un agente antifungino per via locale ed orale. Esistono  infatti antimicotici specifici anche se va tenuto presente che la candidosi tende a recidivare.

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *