LA SCHIENA DA UN ALTRO PUNTO DI VISTA.

I principi della medicina tradizionale cinese e quelli della riflessologia, consentono di giungere a una diagnosi attraverso l’esame della schiena. Già alla fine dell’Ottocento, il neurologo Sir Henry Haead dimostrò che i disturbi collegati ai visceri colpivano precise zone cutanee. In effetti, se il dolore provocato da un organo malato passa attraverso il midollo spinale, conduttore di tutti gli impulsi nervosi, la schiena è una delle sedi di proiezione superficie degli organi; su di essa, quindi, si possono identificare precise zone riflesse che corrispondono ai vari organi interni.
Il corpo umano annovera 30 zone riflesse: 8 nella regione cervicale, 12 nella regione toracica, 5 nella regione lombare e 5 nella regione sacrale.
L’osservazione e la palpazione minuziosa della pelle e dei muscoli di queste regioni forniscono preziose informazioni sullo stato dell’organo corrispondente.

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *