ITALIA/ROMA: I GIARDINI DI PALAZZO FARNESE.

A metà del XVI secolo, il Cardinale Alessandro Farnese, nipote si Paolo III, acquistò le rovine del palazzo di Tiberio, sul Palatino. Le riempì quindi di terra e incaricò l’architetto Vignola, che aveva progettato gli interni della Chiesa del Gesù, di disegnargli un giardino. Il risultato fu uno dei primi orti botanici in Europa, con le terrazze, unite da scalinate, che andavano dalla Casa delle Vestali, al Foro, al Palatino.
I giardinieri vi introdussero piante nuove per l’Italia e l’Europa, tra cui l’Acacia farnesiana. Alessandro Farnese era al centro di una brillante società, che comprendeva diversi cortigiani e cortigiane, e le feste che si svolgevano nei giardini dovevano essere, con molta probabilità, poco cardinalizie.
Durante gli scavi ala Palatino, la zona venne messa sottosopra e risistemata in seguito. I viali alberati, le aiuole di rose e le splendide vedute che offre ne fanno un luogo incantato tutto da scoprire.

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *