IL CASTELLO FATATO DI ELTZ.

Il Castello fatato di Eltz è un castello racchiuso nel verde di un bosco ma, durante il medioevo fu il caposaldo dei liberi cavalieri germanici contro lo strapotere imperiale.
Situato nella regione Rheinland–Pflanz a circa 20 km da Coblenza, in Germania, si erge una costruzione fatata, ricca di guglie e di torrette, incastonata nel verde, una vista indimenticabile ed affascinante che nasconde perfettamente l’aspetto guerresco delle sue vicende storiche.Nel XIV secolo i liberi cavalieri germanici del Sacro Romano Impero, guidati dai signori di Eltz, rifiutarono obbedienza all’imperatore Enrico VII di Lussemburgo. Contro di loro mosse il fratello dell’imperatore, il Principe Elettore Baldovino di Treviri, che strinse d’assedio il castello di Eltz, dove si erano asserragliati gli oppositori.

Ma gli assalti si rivelarono inutili contro le solide mura della fortificazione. Il castello venne attaccato in tutti modi ma tutto si rivelò vano, il castello era inespugnabile fino a che, due anni dopo gli assediati dovettero arrendersi per fame. Quello di Eltz può essere considerato una specie di “condominio medievale”o meglio un “castello consortile”, una fortificazione medievale divisa tra i vari rami di una stessa famiglia.

Il  Castello fatato apparteneva infatti a quattro differenti rami dei signori di Eltz: i Platteltz, i Kempenich, i Rodendorf ed i Rubenach, ognuno con il suo proprio simbolo araldico viveva in un ala di sua proprietà. Al suo interno, lo stretto cortile rende particolarmente evidente la struttura verticale e difensiva, della costruzione che si innalza in modo vertiginoso dal suo basamento di roccia.

Nella cosiddetta stanza del Tesoro si trovano gioielli, porcellane e armi antiche. Nella sala dei Cavalieri vengono custoditi stemmi, antiche armature e trofei d’arme. Nella sala dei Principi Elettori sono esposti i ritratti di due principi appartenenti alla casata dei signori di Eltz.

La camera da letto e lo studio, con il loro caratteristico arredo ci riportano in modo istantaneo alla vita quotidiana di un castello medievale. Infine, da non perdere, nella
sala inferiore sono esposti dipinti cinquecenteschi di Lucas Cranach.

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *