LA REGGIA DI VERSAILLES.

La Reggia di Versailles è l’emblematica espressione dell’assolutismo seicentesco e modello imprescindibile di tutte le corti europee fino alla fine del Settecento. Iniziata nel 1661 intorno ad un edificio costruito per Luigi XIII nel 1624, rappresenta in modo singolare la volontà e il gusto dell’epoca di Luigi XIV.
L’impresa fu affidata alla direzione dell’architetto Le Vau, al quale si devono il nucleo centrale del palazzo, le due ali del cortile e la facciata verso il giardino. Quando nel 1667 venne deciso il trasferimento dell’intero apparato governativo venne affidato a Mansart il compito dell’ampliamento dell’intero complesso con l’innesto dell’ampio cortile d’ingresso e delle due sterminate ali a nord ed a sud del corpo centrale.

Il palazzo risulta sin dall’inizio concepito come fulcro di un sistema urbanistico e di riprogettazione del paesaggio virtualmente definito. In questo senso lavorò Le Notre, dal 1662 supervisore dei giardini e del parco, nonché inventore del giardino “alla francese”.
Questo, pur mantenendo la simmetria, come nella tradizione italiana, si avvale di una rete di percorsi assiali tendenti all’infinito e cadenzati da padiglioni, architetture arboree, slarghi che appaiono improvvisamente e sorprendono meravigliosamente l’osservatore. Essi dilatano la percezione spaziale ed il senso della meraviglia, sottolineati, come sono, dalle scalinate, dalle terrazze, dagli specchi d’acqua e dai monumentali giochi delle fontane. L’apparato decorativo fu coordinato da Le Brun, che raggiunse in questa impresa l’apice della possibilità espressiva della pittura barocca francese, specie nella galleria degli Specchi ideata da Mansart nel 1678-1684.

Il  risultato di tutto questo lavoro fu appunto un edificio maestoso e grandioso, un luogo indimenticabile. L’eleganza e l’armonia, la delicatezza del gusto dei reali di Francia perfettamente colta dagli architetti che nel tempo si sono succeduti alla direzione dei lavori per la realizzazione della Reggia. Questo gioiello architettonico è perfettamente collegato alla capitale francese e raggiungibile in poco tempo, una bellezza suprema, da non perdere!

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *