I DISTURBI DELL’ALIMENTAZIONE.

I disturbi dell’alimentazione rappresentano un problema molto sentito nella nostra società dove infatti molte giovani sono malate di anoressia o di bulimia. Il comportamento alimentare è il risultato dell’azione congiunta di fattori esterni e interni all’individuo. I fattori esterni sono rappresentati dai costumi, dalle tradizioni, dal tipo di società in cui si vive ed ogni cultura è caratterizzata da usi alimentari specifici.

I fattori interni sono le abitudini contratte nell’infanzia, il valore simbolico e affettivo attribuito ai singoli alimenti, nonché dinamiche psicologiche più complesse, in cui, a determinare la scelta dei cibi, intervengono il desiderio, la sazietà, la sensazione di benessere. I comportamenti di privazione consistono in un rifiuto del desiderio e del piacere di mangiare o in un comportamento autopunitivo.

Una riduzione moderata dell’alimentazione è l’attuazione spontanea di un regime restrittivo ed è riconducibili a due grandi cause. La prima è il desiderio di soddisfare i canoni della moda, obiettivo considerato irrinunciabile al fine di sentirsi bene con se stessi. Questo bisogno di essere a tutti i costi “come gli altri” può derivare dal desiderio di adeguarsi ad un’immagine socialmente condivisa, così come dal desiderio di sedurre o di essere rassicurati sulla propria capacità di sedurre.

La seconda causa è la perdita dell’appetito legata da uno stato ansioso e depressivo: il desiderio di mangiare scompare e ci si sente subito sazi.

Quando invece c’è un vero e proprio rifiuto dell’alimentazione, si tratta di anoressia nelle sue diverse forme. L’anoressia mentale è una malattia che colpisce soprattutto le adolescenti e si manifesta con un rifiuto del cibo quasi totale. E’ sintomo di un disturbo psicologico profondo che deve essere sottoposto alle cure costanti di uno specialista. L’anoressia insorge anche quando il corpo distrugge i proprio tessuti, in seguito a una malattia o ad assunzione di farmaci che tolgono l’appetito, come succede per esempio nei casi di cancro in fase terminale e di chemioterapia.

Lo sciopero della fame costituisce un caso particolare in quanto forma di protesta che non comporta atti di violenza verso l’esterno ma è comunque estremamente dannosa per chi la pratica. All’ottavo giorno di sciopero della fame si manifestano dolori muscolari e disturbi dell’apparato digerente e mediamente con 60 giorni di sciopero della fame si può morire. I disturbi dell’alimentazione sono in forte crescita tra i giovani spesso alla ricerca di un ideale estetico difficile da raggiungere e da mantenere.

I comportamenti alimentari compulsivi sono invece caratterizzati da un’incontrollabile attrazione per il cibo. Il continuo masticare sorge dall’incapacità di resistere al desiderio di avere del cibo in bocca, di sentirne il gusto, l’odore ed il passaggio nel tubo digerente. Questo disturbo è spesso legato a pasti squilibrati, soprattutto del mattino e di mezzogiorno. Questo continuo masticare ha una chiara connotazione sensuale. La bulimia consiste nell’incapacità di resistere ad un desiderio di mangiare concentrato in poco tempo ma intensissimo, che si manifesta in modo imprevedibile e può durare anche alcune ore. Il bulimico inghiotte furiosamente grandi quantità di cibo senza gustarlo. E’ un comportamento preoccupante, spesso sintomo di un disturbo psicologico grave.

Esistono poi dei comportamenti alimentari selettivi, in questo caso le persone possono seguire d diverse diete sulla base di una convinzione religiosa o filosofica particolare: la macrobiotica, la vegetariana, la vegana, l’istintiva, ecc. Questi regimi alimentari sono estremamente difficili da calibrare e richiedono un lungo apprendistato. Le diete selettive che riducono l’alimentazione ad un certo numero di alimenti in generale sono inadeguate alle esigenze della crescita del bambino e provocano seri problemi di salute nei novizi poco avveduti che non sostituiscono alcuni importanti alimenti vietati con altri consentiti.

di Lauretta Franchini

More from Lauretta franchini

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE – LAURETTAFRANCHINI.IT

VENDITA SPAZI PER PUBBLICITÀ ON LINE.  Molto spesso, ci è capitato di...
Read More

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *